Skip to content

Basic: Beauty routine del viso.

5 gennaio 2011

Dedicare del tempo alla cura del viso é senza dubbio una delle mosse vincenti per mantenere una pelle dall’aspetto fresco e giovane.Anche il make up non puo’ che ricavarne giovamento, visto che la base migliore per un buon trucco é una pelle sana, luminosa e idratata.Ogni pelle,ovviamente, ha bisogno di cure particolari in base alle sue caratteristiche e spesso serve veramente molto tempo per arrivare alla “sintonia” perfetta dei prodotti da utilizzare per ottenere i risultati migliori.

 La mattina di solito é il momento in cui si ha meno tempo da dedicare alla cura della pelle.

 La prima mossa da fare al risveglio é lavarsi con un prodotto specifico, per eliminare il sudore e le cellule morte che durante la notte si depositano sul viso.Ogni pelle, che sia secca, sensibile, grassa o mista, ha bisogno di un detergente adeguato, che puo’ essere in gel, in mousse o sotto forma di saponetta.Bisogna massaggiarlo bene, usando sempre dell’acqua tiepida per risciaquare: puo’ sembrare una sciocchezza, ma col tempo l’acqua calda tende a danneggiare la pelle, mentre l’acqua fredda non dissolve bene lo sporco.

Una volta lavato e tamponato il viso, la pelle é pronta a ricevere la crema da giorno.Anche qui la scelta é vastissima e assolutamente personale, ma c’é una cosa sulla quale non si puo’ sorvolare: il massaggio.Troppo spesso, prese dalla fretta si tende a dare una semplice “spalmata”, annullando cosi tutti gli effetti di una crema, che và semplicemente a depositarsi sul viso rendendolo lucido e appiccicoso e creando una base inadatta all’applicazione del make up.Il tempo minimo da dedicare al massaggio della crema su viso e collo é di tre minuti: si inizia a distribuirla sulla pelle e si massaggia bene con movimenti circolari dalla fronte verso le tempie, dal mento verso la mandibola e dal collo al mento con le mani aperte.Il contorno occhi và passato con movimenti circolari ripetuti molto delicati da effettuare con la punta delle dita, ricordandosi che si tratta del punto piu’ delicato del viso, dove la pelle non é altro che una sottile “filigrana”.

I prodotti che uso attualmete per la mia routine quotidiana non sono particolarmente costosi, ma -probabilmente per il tempo che mi impongo di dedicare all’applicazione- mi stanno soddisfacendo piu’ di altri decisamente piu’ rinomati e dispendiosi: per lavare il viso uso una mousse in acqua molto delicata della linea Hydra Specific di Yves Rocher, alternadola in base alle esigenze al Pure Active ExfoBrusher di Garnier .Per idratare la mia pelle mista uso altri due prodotti Yves Rocher: sulla zona a “T” la crema da giorno Ultramat  della linea Sebospecific e sul resto del viso la Soin optimal (rughe leggere) della linea Innositol.

Per il contorno occhi prediligo le formulazioni in gel;  in questo momento sto usando Iseree – Crema contorno occhi  acquistata alla Lidl e devo dire che non é affatto male.

                                                    

Alla pulizia serale occorre invece dedicare un po’ di tempo in piu’ per rimuovere alla perfezione i residui di make up, smog e impurità che, occludendo i pori durante la notte, provocano antiestetici brufoletti e punti neri.

Dopo aver rimosso con uno struccante apposito il make up dagli occhi, si deve lavare accuratamente il viso con un detergente e poi applicare-picchiettando con un dischetto d’ovatta- il tonico,  per riequilibrare il ph della pelle.Completata questa operazione si puo’ passare al massaggio della crema da notte e al contorno occhi, al quale si puo’ dedicare qualche minuto in piu’ rispetto al mattino.

Anche per la mia routine serale non sto usando al momento prodotti di “lusso”: per struccare alla perfezione gli occhi passo con il panno in microfibra il Cils demasq della Gemey Maybelline, una lozione bifasica che toglie con dolcezza tutti i tipi di make up.Poi elimino il make up dal viso con il latte detergente per pelli delicate di Avène e risciaquo bene il tutto, controllando che non rimangano residui di mascara, fondotinta o altro.

Finita questa operazione applico sul viso e sul collo il tonico viso alla Rosa Mosqueta Weleda picchiettando bene i punti critici con un dischetto di ovatta.Massaggio la crema da notte Suhada Nature di Lidl e mi soffermo sul contorno occhi  passando delicatamente  l’olio di Jojoba Forsan, mentre sulle labbra applico Baume protecteur Océavie di Daniel Jouvance.

Ovviamente, due o tre volte la settimana é bene fare qualche scrub e una maschera adatta al proprio tipo di pelle, per eliminare le cellule morte e -perché no?- coccolarsi un po’!

Come potete vedere, per curarsi non occorrono prodotti dal prezzo straordinario e dalle facoltà miracolose: basta un po’ di buona volontà, molta costanza e attenzione per se stesse.La vostra pelle ve ne sarà riconoscente.

Alla prossima!

Annunci
9 commenti leave one →
  1. 5 gennaio 2011 15:18

    anche io uso l’olio di jojoba, finita la mia crema attuale inizio quella di suhada, adoro questo marchio!

  2. Keiko7 permalink*
    5 gennaio 2011 15:21

    Ciao Elisa!
    Suhada é davvero un ottimma scelta…inizialmente ero molto scettica, visto il costo, ma invogliata dalle recensioni positive l’ho provata e non posso farne piu’ a meno!Grazie per la visita!

  3. 6 gennaio 2011 20:43

    uso l’olio di jojobia per le biofasi e lo adoro, un olio splendido!

    • Keiko7 permalink*
      7 gennaio 2011 06:09

      @LaDamaBianca
      E’ vero!Io purtroppo l’ho scoperto da qualche mese, ma da quando lo uso i risultati sono davvero fantastici!

  4. 6 gennaio 2011 22:28

    ma che bell’articolo completo! 🙂 mi è piaciuto molto..e non sapevo che l’olio di jojoba si potesse usare come contorno occhi..provo già stasera, grazie del consiglio 🙂

    • Keiko7 permalink*
      7 gennaio 2011 06:04

      @ beautyinsideus.
      L’olio di jojoba é davvero tra i piu’ nutrienti che abbia provato fin ora.Io lo massaggio sempre sulla pelle leggermente inumidita e si assorbe benissimo.Ciao!

  5. 6 gennaio 2011 22:38

    io prima di trovare un detergente adatto alla mia pelle ci ho messo anni… .-. alla fine mi sono fatta una piccola cerchia di fidatissimi e li alterno… Li divido in delicati da mattina e forti da sera…
    Io uso sempre acqua tiepida, anche perché l’acqua fredda è scioccante, specie la mattina XD L’acqua troppo calda invece mi fa venire sonno… chissà perché…
    Non sapevo che la crema idratante andasse massaggiata… Interessante!
    Davvero yves rochester fa una crema matificante? Mi interessa… cerco sempre creme che matifichino senza idratare troppo… appena la mia pelle si riprende mi ingegnerò per trovare un negozio yves 😎

    • Keiko7 permalink*
      7 gennaio 2011 06:13

      @Maria
      A me é successa la stessa cosa: ne ho provati di tutti i titpi, con scarsi risultati…ora mi sembra di aver trovato l’equilibrio perfetto per quanto riguarda la detersione del viso.
      Per quanto rigurada invece la crema UltraMat Sebospecific di Yves Rocher, devo dire che é una delle poche mattificanti che hanno retto durante la scorsa estate, senza ungere e appesantire il viso.Comunque, raramente i prodotti di questo brand mi hanno delusa, tanto é vero che continuo ad effettuare ordini su ordini rimanendo sempre davvero soddisfatta!
      Ciao!

  6. 22 febbraio 2011 10:39

    Ottima routine!! Proverò a massaggiare anch’io la pelle come dici tu, sicuramente otterrò dei benefici!!!;) Appena posso vado a cercare la crema contorno occhi alla Lidl, speriamo funzioni anche per me!!!
    Un bacio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: