Skip to content

Kajal noir So’Bio Etic di Leà Nature

30 marzo 2011

Questo é un prodotto che ho scoperto grazie al sito Lea Nature, un gruppo francese che si occupa di prodotti biologici e naturali e che basa la propria filosofia su quattro principi fondamentali:il rispetto della natura, la solidarietà, le esigenze dei consumatori e il miglioramento continuo.Tutto questo é riassumibile in una frase che é il loro motto, ovvero:

« Nous ne changerons pas le monde mais nous nous évertuons à faire évoluer certaines pratiques ».

Il loro sito é suddiviso in diverse categorie, una delle quali riguarda la cosmesi bio e naturale: qui si puo’ trovare tutto quello che riguarda il make up, la cura del viso, i prodotti per i neonati, per l’uomo e molti trattamenti specifici.Purtroppo per il momento-da quello che ho capito-  le spedizioni coprono soltanto la Francia, ma sicuramente vale la pena tenere d’occhio eventuali “aperture” al territorio europeo.

Il prodotto di cui voglio parlarvi oggi, anche se non ha senso fare una vera e propria recensione vista la scarsa diffusione , é il kajal noir, uno dei prodotti novità della linea  So’Bio Etic di Leà Nature.

Descrizione dal sito:

  • Sguardo intenso per tutta la giornata
  • Pigmenti minerali puri per un colore intenso e profondo
  • Senza silicone e arricchito con cera d’api organica per il massimo comfort per l’applicazione

Il  kajal o kohl (arabo: كحل, kuḥl ) ha una storia antica e affascinante ed é uno tra i prodotti cosmetici piu’ diffusi e longevi di sempre.

L’uso del kohl è principalmente diffuso in Vicino e Medio Oriente, Nord Africa, Africa sub-sahariana e Asia meridionale. Le prime tracce di uso del kohl risalgono all’età del bronzo (a partire dal XXXVI secolo a.C.), quando veniva utilizzato come protezione dalle infezioni dell’occhio. Scurire le palpebre, inoltre, impediva di essere abbagliati dal sole. Inoltre, le madri usavano il kohl per abbellire gli occhi dei propri figli nei momenti immediatamente successivi alla nascita: in alcuni casi questa prassi avveniva per “rafforzare gli occhi del bambino”, in altri perché era diffusa la credenza che il kohl allontanasse dal bambino lo sguardo dell'”occhio del male” (il malocchio).

Le tracce più massicce, però, si fanno risalire agli egizi e agli indiani: con la malachite e un rossetto ricavato dall’olio di ocra, il kohl era il cosmetico più massicciamente utilizzato.
(Fonte: Wikipedia)

Ancora oggi -senza ombra di dubbio- é tra i cosmetici piu’ utilizzati, anche se col tempo ha subito cambiamenti di packaging ( infatti é sempre piu’ facile trovarlo sotto forma di matita) e anche di ingredienti.A me piace molto questo kajal e anche se inizialmente ero intimorita dalla forma e molto scettica sul risultato, mi sono dovuta ricredere in quanto é davvero morbido, facile da usare ed effettivamente duraturo.Si puo’ usare per disegnare una linea più o meno spessa alla radice delle ciglia superiori e / o inferiori a sottolineare gli occhi, o su tutta la palpebra per realizzare uno smokey eyes davvero intenso.

Il prezzo di Kajal noir  So’Bio Etic di Leà Nature é di 11,80 € per 1,5 g.
Gli ingredienti, per chi fosse interessata sono:
DICAPRYLYL CARBONATE, CERA ALBA (BEESWAX)*, RHUS VERNICIFLUA PEEL (WAX) CERA, HYDROXYSTEARIC/LINOLENIC/OLEIC POLYGLYCERIDES, Copernicia Cerifera (Carnauba) Wax*, ARGANIA SPINOSA KERNEL OIL*, TOCOPHERYL ACETATE, TOCOPHEROL
MAY CONTAIN: MICA, SILICA, CI 77499 (IRON OXIDES), CI 77491 (IRON OXIDES), CI 77492 (IRON OXIDES), CI 77007 (ULTRAMARINES), CI 77891 (TITANIUM DIOXIDE), CI 77742 (MANGANESE VIOLET), CI 77510 (FERRIC FERROCYANIDE).
* Ingredienti da agricoltura biologica

Esistono in commercio altri tipi di kajal di questo genere prodotti da Yves Rocher e Bottega Verde, giusto per citarne alcuni.Li avete provati?E cosa ne pensate?

Alla prossima!

Annunci
3 commenti leave one →
  1. 30 marzo 2011 12:05

    Non li ho mai provati perchè mi danno la sensazione di non resistere a lungo e in più ho l’idea che, consumandosi, non sia più possibile utilizzarli al meglio perché la punta si ingrosserebbe….
    Però la tua opinine mi sta facendo venire voglia di provarne uno sul serio!!!

  2. 30 marzo 2011 19:54

    ho provato quello di bottega verde ma non mi ha entusiasmata molto…sono ancora alla ricerca di un kajal che duri DAVVERO all’interno dell’occhio..questo sarebbe da provare!

  3. Keiko7 permalink*
    31 marzo 2011 10:28

    @Chic
    Sai che anche io avevo la tua stssa idea?Ora, sinceramente il kajal non é pratico come una matita, pero’ sono rimasta piacevolmente sorpresa!Ciao!

    @Beautyinsideus
    Questo dura abbastanza a lungo…purtroppo non é facilmente reperibie :(! Ciao e grazie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: